﷯Istituto Europeo di Scienze Forensi e Biomediche

DIPARTIMENTO DI

SCIENZE INVESTIGATIVE E CRIMINALISTICHE

REGISTRO DEI CRIMINALISTI

Il criminalista e la criminalista studiano scientificamente le circostanze di un atto criminale per ricercare le tracce e per identificare gli autori, le modalità d'agire e i metodi utilizzati per compiere il reato (mezzi di prova).

 

I criminalisti coadiuvano la magistratura nelle inchieste penali complesse, in casi di omicidio, lesioni volontarie gravi, suicidio, rinvenimento di cadavere, furto con o senza scasso, rapina, aggressione, incendio o esplosione, infortuni o incidenti mortali sul lavoro, incidenti della circolazione stradale, ecc. Procedono a rilevamenti tecnici e scientifici sul luogo del reato o dell'incidente. La loro attività si suddivide in 3 fasi - ricerca e prelievo tracce, analisi in laboratorio, interpretazione delle prove o degli indizi - e può essere così descritta:

 

assicurare la fissazione dello stato dei luoghi (descrizione, fotografie, registrazioni, ecc.) ed eseguire le constatazioni tecniche;

indagare unitamente al medico legale, la polizia giudiziaria e la gendarmeria, la morte sospetta di persone;

ricercare e prelevare tracce macroscopiche (orme, segni di scasso, impronte papillari, tracce biologiche (DNA) o di altro materiale, ecc.) e tracce microscopiche (tracce biologiche (DNA), fibre, residui di tiro, vernici, ecc.) ed analizzarli;

eseguire rilevamenti fotografici, tridimensionali, panoramici/sferici e video;

allestire e diffondere segnalazioni descrittive ("identikit");

preparare e controllare esche di tipo chimico in caso di furti ripetuti;

ricercare, prelevare ed interpretare le tracce di polvere da sparo su persone, vestiti o oggetti;

ricostruire traiettorie e direzioni di tiro determinate dall'uso di armi;

ricercare, prelevare ed analizzare sostanze stupefacenti;

ricercare le cause di incendio o di esplosione;

accertare le cause e le circostanze di infortuni professionali e incidenti gravi (circolazione, ferroviari, ecc.);

allestire perizie tecniche e scientifiche di carattere dattiloscopico, balistico, calligrafico o per l'accertamento di autenticità o falsificazione di documenti d'identità e banconote;

allestire rapporti di accertamento tecnico o peritali in ambiti diversi.

L'attività dei criminalisti si differenzia da quella dei criminologi. I criminalisti, con una formazione in scienze forensi, conoscono ed applicano tutti quegli strumenti scientifici e tecnici che permettono di evidenziare prove e indizi di un reato, di analizzare ed interpretarle in linea con le direttive internazionali. I criminologi, con una formazione in scienze sociali, psicologia o sociologia, studiano il comportamento deviante e antisociale della persona che ha commesso il reato, ne ricercano le cause e ne propongono dei possibili rimedi. La criminalistica chiamata in gergo "Polizia scientifica", viene oggigiorno considerata facente parte delle cosiddette "Scienze forensi".

 

 

 

 

 

Le aree intervento degli iscritti al Registro dei Criminalisti dell'Istituto Europeo di Scienze Forensi e Biomediche sono le seguenti:

Consulenza investigativa – peritale – giudiziaria

Consulenza professionale – aziendale

 

in ambito privato: individuale, di coppia, familiare, di gruppo;

in ambito scolastico: consulenza e supervisione a educatori, insegnanti, operatori alla relazione d’aiuto; laboratori di gestione emozionale, creatività, consapevolezza corporea rivolti a bambini, adolescenti, giovani; orientamento scolastico e professionale;

in ambito sociale: religioso, interculturale;

in ambito organizzativo: presso aziende pubbliche e private; consulenza a dirigenti, quadri, funzionari, dipendenti, gruppi di lavoro; orientamento professionale e selezione del personale;

in ambito socio-sanitario: presso aziende socio-sanitarie; consulenza al personale;

in ambito sportivo: consulenza tecnica per allenatori e giocatori.

 

 

Attualmente la professione di Criminalista è inquadrata all’interno delle cosiddette professioni non-ordinistiche, ovvero regolamentate da un’Associazione Professionale.

 

È prevista una formazione specifica, tenuta attualmente sia da Istituti di formazione privati e/o da Università ad integrazione della propria preparazione professionale; tale percorso formativo è richiesto dall'Istituto per poter essere iscritti ed è strutturato, nella durata e nei contenuti, sulla base di programmi internazionali.

 

Per il mantenimento della qualifica, ogni professionista deve effettuare un monte ore di aggiornamento e formazione permanente stabilito dall’Istituto.

 

Italiano

English

Quick Links:
Istituto Europeo di Scienze Forensi e Biomediche
Sede legale:
Via Piercapponi, 83;
21013 Gallarate (VA); Italy
Tel:+39 - (0)2-8717.6974
 
Email: info@fbi-bau.eu
CF e PI 91062300123
Iscritto al Registro Europeo al n. 29136422481-94
Iscritto all'Anagrafe Nazionale delle Ricerche del MIUR cod 61212was

Ente di Formazione e Ricerca senza scopo di lucro

Legal disclaimer